Featured

cartolinaPiro per sito

Alchimie della pittura. Carmine Piro, tra seduzioni neobarocche e fascinazioni arabo-normanne* 
Pasquale Ruocco, curatore della mostra

Il percorso tracciato da Carmine Piro si muove essenzialmente su due binari: la profonda conoscenza delle tradizionali tecniche artistiche, di quel patrimonio di gesti, materiali e forme ereditato dal nonno e dal padre, e la riflessione su un’idea di pittura quale strumento, alchemico, di conoscenza e misura del mondo.

scavi dettagli 10

Il concept del Monastero della SS.Trinità, fondato su una solida base scientifica, si caratterizza per una continua contaminazione fra il reale e sistemi di comunicazione basati sulla living history e l'archeologia sperimentale.

L’obiettivo generale del progetto è il recupero alla piena fruizione del sito da parte della collettività. Ciò avverrà perseguendo i seguenti obiettivi specifici:

  • Coinvolgimento, attraverso visite e corsi di archeologia sperimentale, delle fasce giovanili della popolazione sensibilizzandole alla necessità di impegnarsi nella tutela dei siti ambientali e artistici portatori di valori identitari scomparsi nel tempo;

Per Ugo Marano l’arte, oltre a essere lavoro quotidiano, esercizio costante del disegno e approfondimento delle tecniche e dei materiali, doveva sostenere, ancor meglio, orientare un’azione, un comportamento.
In questa direzione, a mio avviso, si muoveva già quella serie di sculture, genericamente definite come Arrugginibili, che l’artista realizzava ed esponeva a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta.

lavori scavi 65

Il progetto, finanziato con i fondi del bando “GIOVANI PER LA VALORIZZAZIONE DEI BENI PUBBLICI” nell’ambito del Piano Azione Coesione “Giovani no profit” della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha coinvolto 28 figure professionali nella quasi totalità al di sotto dei 35 anni e consta di 6 fasi: