lavori scavi 65

Il progetto, finanziato con i fondi del bando “GIOVANI PER LA VALORIZZAZIONE DEI BENI PUBBLICI” nell’ambito del Piano Azione Coesione “Giovani no profit” della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha coinvolto 28 figure professionali nella quasi totalità al di sotto dei 35 anni e consta di 6 fasi:


1° Macrofase: Gestione, coordinamento e rendicontazione del progetto;

2° Macrofase: Comunicazione delle attività e dei risultati di progetto;

3° Macrofase: Monitoraggio e valutazione;

4° Macrofase: Recupero ambientale e culturale del sito;

5° Macrofase: Diffusione delle conoscenze sul campo;

6°Macrofase: Gestione e valorizzazione del sito e consolidamento della struttura organizzativa per sostenibilità e continuazione dell’attività nel tempo.
Ogni fase prevede delle attività che contribuiscono al raggiungimento dell’obiettivo progettuale attraverso una duplice azione: una esterna rivolta ai fruitori del sito (turisti, abitanti e soprattutto ragazzi) ed una interna rivolta a chi ci lavora, la cui formazione professionale, già ben definita in partenza, viene completata e approfondita da incontri di focus group e di scambio di esperienze.